Il Sostegno a Distanza

 

Che cos’è il Sostegno a Distanza

Attraverso il SaD (Sostegno a Distanza) non si propone di adottare a distanza un singolo bambino o una famiglia, ma di sostenere, per un periodo più o meno lungo, strutture e servizi per dare delle risposte alle esigenze essenziali di una precisa comunità di persone (progetti di villaggio o strutture) come ad esempio:

  • l’istruzione scolastica per bambini e ragazzi;
  • centri di sanità e nutrizionali;
  • centri per l’accoglienza e la formazione dei giovani
  • programmi di aiuto e assistenza agli orfani e all’infanzia abbandonata.

Tali strutture sono rivolte prevalentemente a donne e bambini in condizioni di estrema difficoltà, appartenenti alle fasce più povere delle popolazioni locali. Gli apparati statali locali difficilmente possono finanziare la sanità, la scuola, le strutture assistenziali, le donne in difficoltà … e quindi tali servizi sono quasi sempre privati e a pagamento; chi ha qualche possibilità economica riesce ad accedervi, ma chi non può o perché estremamente povero o perché è un bambino solo non ha alcuna possibilità.

Difficilmente un popolo può svilupparsi se non riceve una buona alimentazione, cure sanitarie e un’istruzione adeguata. Attraverso l’Adozione di Progetti con il Sostegno a Distanza possiamo fare in modo che alcuni servizi fondamentali, gestiti dalle  organizzazioni locali da noi promosse e sostenute, possano arrivare anche a chi non ha alcuna possibilità economica.

 

Chi può aderire e come
Tutti possono collaborare a sostenere a distanza Progetto: adulti e giovani, lavoratori e studenti; ognuno, in base alle proprie possibilità, può partecipare attraverso una delle seguenti fasce di contribuzione:

  • minima = 10 Euro al mese
  • media = 25 Euro al mese
  • alta = 50 Euro o più al mese

I versamenti possono essere fatti anche ogni tre mesi, o sei mesi, o con un versamento unico annuale. Nella causale va indicato il progetto adottato. L’Adozione può essere fatta singolarmente o in gruppo (amici, colleghi di ufficio, compagni di scuola, etc.).

Se non puoi contribuire con un’adozione, puoi fare un’offerta annuale e diventare comunque un nostro sostenitore. Si prevedono tre fasce di contribuzione:

  • minima = da 25 Euro all’anno
  • media = da 40 Euro all’anno
  • alta = da 60 Euro o più all’anno

Anche il contributo può essere effettuato singolarmente o in gruppo e può essere frazionato anche in più versamenti nell’anno.

Quando dura l’impegno di un sostenitore
Al fine di garantire un minimo di continuità, per il sostegno a distanza si richiede l’impegno di almeno un anno, anche se non ci sono vincoli particolari. In caso di problemi o imprevisti, il sostenitore può comunque ritirarsi in qualsiasi momento.

 

Come viene utilizzato il contributo
I versamenti destinati ai progetti verranno iscritti a bilancio per essere utilizzati solo per quel specifico progetto indicato dal sostenitore. Al fine di contribuire a sostenere una parte delle spese di struttura dell’ente, l’associazione adopera una piccola trattenuta sui contributi versati.

 

Come si viene informati sui progetti sostenuti
Tutti i nostri sostenitori sono costantemente informati attraverso:

  • i rapporti annuali pubblicati inviati a domicilio tramite servizio postale o attraverso la Newsletter del Gruppo Seguimi, tramite posta elettronica;
  • il periodico “Seguimi News” che viene inviato almeno due volte all’anno;
  • incontri e conferenze territoriali dove poter incontrare direttamente i responsabili delle attività.

 

Chi controlla che i fondi vengano spesi per i fini proposti
Innanzitutto i progetti in loco sono realizzati direttamente da organizzazioni promosse e sostenute nell’ambito del Gruppo Seguimi. Periodicamente membri del Gruppo Seguimi si recano direttamente sul posto per monitorare il lavoro svolto e studiare con i responsabili locali i miglioramenti e gli ampliamenti da effettuare. Tutti gli offerenti, inoltre, se vogliono hanno la possibilità di visitare personalmente i progetti in loco.

 

Deduzione fiscale delle offerte
L’AIS Seguimi è una ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale) in base al D. Lgs. n° 460/97 e a norma di legge le offerte e i contributi sono deducibili dal reddito.

Come effettuare i versamenti

BANCO POSTA

  • Con Bollettino Postale sul c/c n. 15968001
  • Oppure con Bonifico su IBAN: IT65 K076 0103 2000 0001 596 8001

intestato a A.I.S. Seguimi ONLUS

 

BANCA INTESA SANPAOLO

Bonifico bancario su IBAN: IT19 B030 6009 6061 0000 0002 496

Intestato a A.I.S. Seguimi ONLUS

Ricordati di indicare nella causale , se vuoi, il progetto da sostenere.

IMPORTANTE

Per qualsiasi informazione o chiarimento puoi contattare telefonicamente direttamente la Sede Centrale di Roma Tel. 06.62.77.806, oppure alla email: sedecentrale@aisseguimi.org 

Per ricevere i rapporti e le informazioni sui progetti sostenuti si chiede di comunicarci tramite il MODULO sulla  pagina CONTATTACI i tuoi recapiti e di Iscriverti alla nostra Newsletter per ricevere più velocemente le informazioni tramite posta elettronica.