CBF Centro Tutela del Bambino e Famiglia

Print Friendly

striscia logo del CBF dell'AIS Seguimi onlusPuoi visitare il sito del CBF a: www.tuteladelbambino.org

Portici (NAPOLI) – Corso Giuseppe Garibaldi 235/A – 80055

 

 

Il CBF- Centro per la tutela del Bambino ed il recupero della Famiglia in crisi – è un servizio ideato e fortemente voluto dall’Associazione A.I.S. Seguimi Onlus, impegnata da più di 10 anni in attività di sostegno alla famiglia. Il centro è stato realizzato con il contributo della “Fondazione con il Sud”. Attualmente sotto l’acronimo CBF sono raggruppate 4 aree principali di intervento:

  • area TUTELA, nata con lo scopo di fornire una risposta specialistica alle tante richieste di aiuto pervenute in questi ultimi anni da famiglie ed istituzioni, per migliorare il sistema delle pratiche di protezione e cura di bambini e adolescenti che vivono situazioni di abusi e maltrattamenti.
  • area di CONSULENZA E SOSTEGNO PSICOLOGICO rivolto ai singoli alle coppie e famiglie che si trovano a fronteggiare difficoltà, legate alle diverse fasi del ciclo di vita. Questo tipo di servizio viene offerto ai singoli dietro il pagamento di una tariffa agevolata. Questa scelta è nata dal bisogno di rispondere alle diverse richieste che nel tempo ci sono arrivate da famiglia che hanno conosciuto la nostra competenza ma SOPRATTUTTO i valori che accompagnano da sempre il nostro operato e che purtroppo in assenza di servizi analoghi sul territorio gestiti con finanziamento pubblico restavano completamente scoperti nei loro bisogni.
  • area AFFIDO FAMILIARE E ADOZIONE, nata allo scopo di fornire alle famiglie che desiderano avvicinarsi all’affido familiare o all’adozione, le informazioni adeguate e il sostegno necessario per intraprendere uno di questi percorsi nell’esclusivo interesse del bambino.
  • area relativa a SERVIZI DI DIAGNOSI E RIABILITAZIONE per i bambini affetti da Disturbi specifici dell’apprendimento nonché da disturbi nell’area del linguaggio e della comunicazione, attraverso il trattamento logopedico.

Per approfondimenti: www.tuteladelbambino.org